condividi su

Incursioni / La Biennale di Venezia – 53. Esposizione Internazionale d'Arte / Menzioni Speciali

MENZIONI SPECIALI

La giuria internazionale della 53esima Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia ha assegnato due menzioni speciali a Michael Elmgreen & Ingar Drasget (Padiglione Danese e Padiglione dei Paesi Nordici) e a Roberto Cuoghi (Giardino di Carlo Scarpa, Palazzo delle Esposizioni ai Giardini). Entrambi i progetti degli artisti premiati sono stati realizzati con il sostegno della Fondazione Nicola Trussardi.

Queste le parole della giuria internazionale composta da Jack Bankowsky (Stati Uniti), Homi K. Bhabha (India), Sarat Maharaj (Sudafrica), Angela Vettese (Italia, Presidente) e Julia Voss (Germania):

Curare Mondi:
Menzione speciale al duo Michael Elmgreen & Ingar Dragset
Curatori del Padiglione della Danimarca e Paesi Nordici (Finlandia, Norvegia, Svezia)
(Padiglioni ai Giardini)
The Collectors
Realizzato con il contributo della Fondazione Nicola Trussardi, Milano

Una menzione speciale va al duo Michael Elmgreen & Ingar Dragset per aver reimmaginato il “padiglione nazionale” come universo collaborativo. Riunendo il lavoro di 24 artisti internazionali nei Padiglioni della Danimarca e dei Paesi Nordici, “The Collectors” rappresenta una delirante rete di narrazioni, che interroga il rapporto tra i nostri desideri e i mondi materiali che costruiamo intorno ai desideri stessi.

Tradurre Mondi:
Menzione speciale assegnata a Roberto Cuoghi
(Italia, espone al Palazzo delle Esposizioni ai Giardini, giardino Scarpa)
Mei Gui
Prodotto dalla Fondazione Nicola Trussardi, Milano

Roberto Cuoghi, che non a caso colloca la sua opera in un giardino di memoria orientale progettato da Carlo Scarpa, mette in scena la pratica della traduzione attraverso suoni e atmosfere. La specifica performance dell’artista tradisce volutamente la tradizione, mettendo in questione una doppia ossessione modernista: per la copia del mondo altrui, e per il cosiddetto autentico.